Risparmiare sulla bolletta energetica e avere una casa climaticamente sempre gradevole? È possibile scegliendo una caldaia a condensazione

Ritratto di admin

Capiamo che l’estate è finita quando siamo costretti a riaccendere la caldaia di casa e a proteggerci dal freddo di stagione. Ogni abitazione è dotata di un impianto di riscaldamento, ma tra quelli attualmente più efficienti e vantaggiosi troviamo le caldaie a condensazione. Il riscaldamento domestico non è solamente una questione di comfort, ma anche e soprattutto un fattore decisivo per la qualità delle vita e la cura della propria casa.

La differenza delle caldaie a condensazione con quelle di tipo tradizionale è data dalla capacità di questi modelli di ultima generazione di estrarre energia (attraverso il calore) dai fumi dei gas di scarico (che normalmente verrebbero espulsi tramite la canna fumaria). Questo rappresenta un enorme vantaggio sia dal punto di vista ambientale, con una riduzione delle emissioni, che da quello economico, con un risparmio sorprendente nei costi delle bollette. La tecnologia che permette questo tipo di processo è quella dell’utilizzo di un apposito scambiatore di calore che permette di raffreddare il vapore che condensa l’acqua (da qui il nome di caldaia a condensazione) e che permette di ottenere l’energia utile al funzionamento dell’impianto.

Pro e contro delle caldaie a condensazione 24 kw

Le potenzialità delle caldaie a condensazione sono enormi, ma vanno rapportate con le caratteristiche dell’immobile da riscaldare e con le esigenze di ogni famiglia. Per questo è utile parlare dei pro e dei contro di questo tipo di impianto. Come tutte le scelte anche questa necessita di valutazioni preliminari per verificare la reale convenienza.

Le caldaie a condensazione sono particolarmente vantaggiose ed efficienti se utilizzate in maniera continuativa, altrimenti i benefici in termini economici ed energetici non sono così significativi. Allo stesso tempo per essere utile la caldaia a condensazione deve essere installata in un’abitazione ottimamente isolata dal punto di vista termico, altrimenti la spesa sostenuta per l’acquisto non si rivela così vantaggiosa.

Quale caldaia a condensazione scegliere tra quelle in commercio?

Nella scelta di un impianto di riscaldamento efficiente per la propria casa bisogna considerare la potenza della caldaia. In commercio esistono tantissimi modelli di caldaie a condensazione, anche con potenze maggiori (come ad esempio quelle da 28Kw fino a 35Kw).

Ma quali sono le differenze? Come fare per scegliere il modello migliore per la propria abitazione?

La potenza della caldaia va valutata in funzione del fabbisogno energetico e, quindi, delle caratteristiche della casa. Tra i principali aspetti da considerare c’è la grandezza dell’abitazione; in base ai metri quadri da riscaldare è possibile stabilire la potenza della caldaia. Successivamente bisogna considerare anche il numero delle stanze e quante persone vi abitano.

Le abitudini domestiche, infatti, incidono moltissimo sulla scelta del modello di caldaia da acquistare. Chi vive da solo o trascorre molto tempo fuori casa per lavoro ha sicuramente esigenze diverse da una famiglia numerosa con bambini che passa molte ore in casa, non solo di notte. Infine non bisogna sottovalutare la cosiddetta capacità di isolamento termico. Gli infissi e la coibentazione dell’edificio permettono di non disperdere il calore generato. In assenza di un isolamento termico adeguato la potenza della caldaia deve essere superiore per poter assicurare un funzionamento ottimale.

Una caldaia a condensazione da 24Kw ha la capacità di riscaldare tranquillamente un appartamento o una casa di 100/120mq.

Oltre alla potenza le caldaie a condensazione si distinguono per il tipo di alimentazione, per l’utilizzo e la loro collocazione.

Dal punto di vista dell’alimentazione le caldaie a condensazione funzionano egualmente sia con il gpl che con il metano. In realtà una caldaia a condensazione a metano è da preferire a una caldaia a condensazione a gpl 24 kw, in quanto il metano rende meglio in termini di quantità di vapore acqueo presente nei fumi di combustione.

Per quel che riguarda la collocazione, invece, le caldaie possono essere da interno o da esterno; in quest’ultimo caso è preferibile individuare una soluzione tale da inserire la caldaia in una struttura tale da proteggerla dalle intemperie.

Per quel che riguarda l’utilizzo, questo tipo di caldaie possono essere impiegate per il riscaldamento della casa e dell’acqua o anche per il solo riscaldamento dell’acqua sanitaria. La scelta, dunque, va fatta in funzione di tutti questi aspetti, individuando il modello più congruo alle specifiche esigenze di ogni famiglia e di ogni unità immobiliare.

Caldaie a condensazione 24 kw prezzi?

Il costo di una caldaia a condensazione da 24 kw è sicuramente più alto rispetto alle caldaie tradizionali. Si parte da un prezzo minimo non inferiore ai settecento euro che può superare tranquillamente anche i 1000/1500€. L’ampia differenza di prezzo dipende dalla potenza della caldaia, dalla marca e dalle caratteristiche tecniche della stessa. Inoltre bisogna anche considerare i costi di installazione. Se la spesa per l’acquisto di una caldaia a condensazione è superiore rispetto ad altre versioni, rimane sempre da considerare come si tratti di un investimento che, nelle condizioni giuste, permette di ottenere notevoli vantaggi, anche e soprattutto economici.

Sono previste detrazioni fiscali?

Proprio in virtù degli enormi vantaggi energetici e di riduzione dei consumi e delle emissioni inquinati, sono annualmente previste delle detrazioni fiscali per l’acquisto e l’installazione delle caldaie a condensazione. per accedere a questi incentivi è bene verificare le condizioni, ma il bonus fiscale è rivolto solamente all’acquisto di caldaie ad alta efficienza energetica (classe A). Per l’acquisto di caldaie con una classe energetica minore l’agevolazione fiscale non è valida. La detrazione può essere:

  • del 50% per l’acquisto di una caldaia a condensazione;
  • del 65% se all’acquisto della caldaia a condensazione viene aggiunto anche un sistema di termoregolazione evoluto.

Per poter ottenere tali detrazioni fiscali è opportuno presentare le fatture d’acquisto e le ricevute dei pagamenti. Queste devono essere obbligatoriamente tracciabili, quindi avvenute tramite bonifico, pagamento con carta di credito, bancomat, carta di debito o altre forme di pagamento previste dalla legge.

 

© Caldaia a Condensazione IT - Tutti i diritti riservati.