Caldaia a condensazione e pompa di calore: differenze e vantaggi

Ritratto di admin
Schema 3D pompa di calore

Scegliere in modo accurato il sistema per poter riscaldare la propria casa è davvero importante, e decidere se installare una Caldaia a Condensazione è una decisione che potrà cambiare il vostro modo di vivere e anche portarvi a gestire diversamente tutto l’ambiente domestico.

Proprio allo scopo di comprendere quale tipo  di tecnologia utilizzare nella propria casa possono rivelarsi utili alcuni confronti, come quello che vede insieme la Caldaia a condensazione e la pompa di calore.

Entrambe possono apportare qualcosa di positivo, ma alcuni aspetti dell’una o dell’altra potrebbero convincervi della necessità di preferire un determinato dispositivo al posto di quello “concorrente”.

Caldaia a Condensazione, il suo funzionamento e le sue caratteristiche
 

Per iniziare a comprendere quale potrebbe essere il dispositivo più adatto alla vostra casa tra la caldaia a condensazione e la pompa di calore sarà necessario capire come funzionino e che cosa siano le caldaie a condensazione.

Queste caldaie si differenziano rispetto a quelle di tipo tradizionale perché, proprio per la tecnologia a condensazione, consentono di recuperare in buona parte i vapori precedentemente prodotti proprio dal dispositivo allo scopo di riutilizzare il calore e ottimizzare, quindi, l’uso dell’energia e delle risorse. Il riutilizzo del calore dà la possibilità, quindi, di non sprecare nulla e di ridurre sia i costi in bolletta sia l’inquinamento atmosferico. Infatti, si stima che una caldaia a condensazione riduca le emissioni di monossido di carbonio e di ossido di azoto del 70% rispetto a quanto accade con l’uso di una caldaia semplice                                                                       

La caldaia a condensazione, inoltre, funziona anche a temperature più basse rispetto a quelle tradizionali, potendo ridurre ulteriormente i costi per il riscaldamento di casa e per la produzione dell’acqua calda.

Per questo tali tipi di dispositivi si combinano molto bene sia con i sistemi di riscaldamento tradizionale sia con quelli più moderni, come il riscaldamento a pavimento.

Pompa di Calore, caratteristiche e funzionamento
 

La tecnologia utilizzata, invece, per il funzionamento delle pompe di calore è molto diversa. Queste, infatti, usano il così detto Ciclo di Carnot grazie al quale sono in grado di trasferire e trasformare il calore che proviene dall’aria esterna in un ambiente interno.

Ad esempio, si trasferirà così il calore proveniente dall’ambiente non domestico nel circuito dell’acqua calda della casa nella quale la Pompa di calore sia stata installata. Proprio per il fatto di dover utilizzare l’aria fredda, o calda, presente nella parte esterna all’edificio di installazione, l’efficienza delle Pompe di calore è inferiore rispetto a quella delle caldaie a condensazione. Una pompa di calore potrà, in particolare, funzionare molto bene in climi temperati, mentre sprecherà molta energia nel caso in cui venga installata in aree nelle quali, nel periodo invernale, la temperatura scenda sotto zero.

Esempi sono costituiti dal Nord Italia, un’area nella quale, in alcune stagioni invernali, il freddo ha comportato spesso guasti alle pompe di calore, che mantengono una buona efficienza sino ai – 20°, ma che iniziano ad avere problemi nei climi troppo rigidi.

Come scegliere tra Caldaia a Condensazione e Pompa di Calore?
 

Riuscire a scegliere quale tecnologia utilizzare nella propria casa tra la pompa di calore e la caldaia a condensazione può non essere semplice.

Sicuramente, sarà necessario prendere in considerazione non soltanto la propria preferenza, ma anche le caratteristiche indicate, oltre ai vantaggi che saranno tra poco illustrati per entrambi i dispositivi. In ogni caso, sarebbe sempre bene  rivolgersi ad un tecnico che sappia non solo cercare il guadagno, ma che sia in grado di consigliare il cliente in modo spassionato e andando a valutare in concreto rischi e vantaggi del proprio lavoro in un determinato ambito.

I vantaggi della Caldaia a Condensazione

Come prima cosa vediamo quali possono essere i vantaggi apportati dalla caldaia a condensazione rispetto alla pompa di Calore.

In primo luogo, la Caldaia a Condensazione è più facilmente installabile e, a parità di tecnologia, comporta una spesa inferiore. I lavori che dovranno essere effettuati per installarla, infatti, saranno minimi e saranno paragonabili a quelli richiesti per ogni tipo di caldaia, anche tradizionale.

Quindi, nel caso in cui si abbiano inizialmente pochi soldi, ma si voglia modernizzare il proprio sistema di riscaldamento e di creazione dell’acqua calda, la Caldaia a Condensazione potrà essere la scelta giusta.

In secondo luogo, rispetto alla pompa di calore, la caldaia a condensazione richiederà di impiegare e di occupare uno spazio minimo. Tutti in casa hanno già almeno una caldaia o uno scaldabagno e sarà sufficiente rimpiazzare il vecchio dispositivo con il nuovo per avere ottime prestazioni, senza dover sconvolgere l’equilibrio della propria abitazione.

Inoltre, le caldaie a condensazione funzionano senza che sia necessario utilizzare carburante, legna o qualsiasi altro tipo di sostanza che si debba stoccare e acquistare a parte. Sono proprio assimilabili alle caldaie tradizionali, ma con un funzionamento certamente migliore e molto più efficiente.

Proprio l’efficienza è un altro indubbio vantaggio che si dovrà riconoscere per la caldaia a condensazione rispetto a quella tradizionale e anche rispetto alla pompa di calore. Una caldaia a condensazione è infatti particolarmente più efficiente rispetto ad una che non utilizzi il sistema di recupero e condensazione messo a punto negli ultimi anni.

La caldaia a condensazione ha, inoltre, vantaggi anche da un punto di vista ambientale, che non possono essere trascurati. Le emissioni di questo tipo di caldaia sono ridotte del 70% rispetto ad altre tecnologie per il riscaldamento degli ambienti domestici. A ciò si aggiunge il risparmio energetico, fondamentale anche per aiutare la Terra: potendo produrre calore con minore energia si dovrà ricorrere sempre meno all’utilizzo di carburanti che possono inquinare e che possono essere rilasciati nell’ambiente circostante.

E questo risparmio, ovviamente, sarà anche molto evidente da un punto di vista economico, in quanto una famiglia che scelga di utilizzare una caldaia a condensazione vedrà le proprie bollette ridursi nel tempo e potrà recuperare, pian piano, il costo sostenuto originariamente per l’installazione del nuovo dispositivo.

Grazie all’utilizzo delle caldaie a condensazione sarà anche possibile approfittare delle detrazioni fiscali che, ogni anno, vengono confermate per tutti quei lavori che migliorino l’efficienza energetica dell’ambiente domestico. Ecco perché la Caldaia a Condensazione sarà sicuramente un’ottima scelta per tutti coloro che vogliano risparmiare e aiutare l’ambiente.

I vantaggi della Pompa di Calore
 

Anche la pompa di calore può comportare dei vantaggi per chi la scelga e decida di installarla nella propria casa.

Anche nel caso delle pompe di calore non è necessario utilizzare combustibili materiali, come la legna o il pellet, per la produzione di riscaldamento e la fornitura di acqua calda. Tuttavia, la pompa di calore richiederà molto più spazio per la sua installazione, non essendo, quindi, adatta ad ambienti piccoli come gli appartamenti, ma più consigliabile per tutte quelle abitazioni indipendenti che non vedano limiti dal punto di vista della metratura.

La pompa di calore richiede anche la presenza di uno spazio esterno, che tante presone possono non avere a disposizione, soprattutto in città e nel caso in cui abitino in un condominio.

La Pompa di calore è sicuramente un sistema ecologico, in quanto consente di ridurre al minimo l’inquinamento e le emissioni dannose nell’ambiente, ma non consente di recuperare l’energia già prodotta e di riutilizzarla in modo efficiente. Quindi, da un punto di vista dell’efficienza energetica, la Pompa di calore è leggermente inferiore rispetto alla Caldaia a condensazione.

Un vantaggio che viene apportato dalla pompa di calore è costituito dalla possibilità di utilizzare l’impianto non solo per il riscaldamento, ma anche per la climatizzazione dell’ambiente nel quale il dispositivo sia stato installato. Questo potrà essere un ottimo punto a favore per tutti coloro che abitino in zone particolarmente calde. Proprio per questa sua caratteristica, che le consente un funzionamento ottimale in alcuni climi, è necessario sottolineare come la Pompa di calore, diversamente dalla Caldaia a condensazione, non è molto adatta alle temperature rigide.

Anche per la Pompa di calore sarà possibile un ritorno economico dato sia dalla maggiore efficienza energetica della propria casa, sia con riferimento alla possibilità di detrarne il costo in sede di dichiarazione dei redditi. Tuttavia, le detrazioni previste per la Caldaia a condensazione possono arrivare sino al 65%, mentre nel caso della Pompa di calore ci si fermerà in generale al 50% del costo sostenuto originariamente.

Inoltre, la Pompa di calore richiederà un investimento iniziale maggiore dal punto di vista economico, che non viene richiesto per la semplice Caldaia a Condensazione. Ecco perché questa tecnologia potrebbe essere scelta da chi abbia dei risparmi da parte, e potrebbe non essere appetibile per chi non abbia molte risorse economiche a disposizione. Nel tempo la Pompa di calore consentirà sicuramente di ridurre il costo in bolletta per il riscaldamento di casa e la produzione di acqua calda, anche se con un margine di risparmio più ridotto rispetto a quello che viene garantito dalla Caldaia a condensazione.

Per questo, anche nel caso della Pompa di calore, si possono evidenziare situazioni nelle quali questa sia più adatta rispetto ad altri sistemi, mentre in altri casi saranno da preferire tecnologie differenti.

Caldaia a Condensazione o Pompa di calore? Le conclusioni

Dopo aver valutato tutte le differenze e i vantaggi che si legano all’installazione di una pompa di calore e di una caldaia a condensazione, si può indicare come:

  • Le Caldaie a condensazione siano più adatte ad un ambiente cittadino, ai climi più freddi e anche a case che non vedano uno spazio libero molto ampio;
  • La Caldaia sia più economica rispetto alla Pompa di calore, sin dalla sua installazione;
  • La Pompa di calore sarà più adatta a climi caldi, in quanto consentirà anche di creare aria climatizzata in estate, ma non potrà funzionare correttamente nel caso in cui faccia troppo freddo;
  • Dopo aver installato la Caldaia a Condensazione sarà possibile ottenere una detrazione fiscale per la spesa sostenuta pari al 65% del costo, mentre per la Pompa di calore la detrazione potrà arrivare al massimo al 50%;
  • La Pompa di calore richiederà la presenza di uno spazio maggiore, che dovrà comprendere anche la parte esterna dell’edificio e che potrà non essere presente nelle case condivise e non indipendenti;

Grazie, quindi, a questa comparazione sarà possibile scegliere il tipo di tecnologia più adatta alla propria casa, avendo però cura di interpellare anche un tecnico specializzato che sarà capace di consigliarvi in merito al dispositivo in grado di incontrare maggiormente le vostre esigenze. 

© Caldaia a Condensazione IT - Tutti i diritti riservati.